www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Fantastica storia d’amore tra Brutus e Casey

Lascia un commento


Un viaggio  di sentimenti ed emozioni tra un orso e un uomo.

La fantastica storia di vita di Casey e del suo migliore amico, l’orso Brutus nel paradiso degli orsi, il Montana Grizzly Encounter.

Expedition Wild con Casey Anderson  in onda su Nat Geo Wild (canale 405 di Sky).

Questa non è una storia: è la STORIA.

Il racconto di un uomo e di un animale, ma anche la cronaca di una vita vissuta in modo inconsueto da una parte e dall’altra.

E’ la storia di Casey e Brutus, il naturalista e l’orso grizzly: compagni da sempre.

Un incontro, il loro, che ha cambiato le rispettive vite: per Brutus, ha significato la salvezza, nato nel 2002 in cattività, non poteva rimanere nella riserva in cui era nato perché sovraffollata quindi destinato alla morte e per Casey, famosissimo naturalista che ha fatto dello studio del comportamento animale la sua missione (fin  da piccolo era chiamato il “magnete degli animali” per la sua capacità di attrarli come calamita).

L’imprevisto era in agguato,  il sentimento che ha prevalso su entrambi, un vero colpo di fulmine,  che ora li vede inseparabili : “insieme abbiamo imparato a cacciare il salmone, a nuotare,  condividiamo tutto” – Gli ho voluto costruire un posto adatto a lui, un terreno ampio con una collina, massi e laghetti, una specie di paradiso per orsi”.

Il racconto filmato parte dall’8° compleanno di Brutus.

Casey gli organizza una festa, con tanto di foto, invitati, sorprese e regali…una torta di carote tutta per lui, poi il regalo che  Brutus scarta con i suoi artigli e che pare apprezzare molto, visto che si mette a giocare immediatamente con il grosso peluche rosa, e poi la sorpresa finale, un grosso pesce a forma di salmone pieno di delizie.

Casey che fa da voce narrante alle immagini riassume questa loro  lunga storia d’amore.

Descrive l’arrivo di Sheena un’orsa che per 18 anni ha vissuto in una gabbia. Non ha mai corso, scavato o giocato e questo comporta dei danni gravissimi alla muscolatura di questi bestioni, i suoi muscoli si sono atrofizzati e aveva piaghe da decubito, formate  per compressione  sul corpo  costretto a giacere seduto per tutto il tempo della sua prigionia. Ora che Casey l’ha salvata vive all’aria aperta, ha potuto giocare con Brutus, nuotare allegra, correre ed avere l’affetto e l’amicizia di altri orsi. Già perché il Montana Grizzly Encounter, è diventata una struttura che si occupa di salvare e proteggere i grizzly nati in cattività.

Anche Jack e Maggie sono entrati  a far parte della vita di Brutus.

Dar loro da mangiare è un vero lavoro, adorano mangiare e trovare il cibo che gli viene nascosto tutti i giorni per tener vivo il loro istinto naturale di ricerca. Una sorta di caccia al tesoro che li tiene impegnati, non c’è posto dove non infilino il naso. Tutto diventa un giocoso cercare, frugare, stanare, spaccare, rotolare con relativo premio, ma nel frattempo hanno usato  muscoli, intelligenza, inventiva e collaborazione per raggiungere lo scopo. La possibilità di convivenza dipende dal carattere e si distribuisce in ordine gerarchico, per questo l’inserimento di altri orsi viene fatto gradualmente.

Casey si è prefissato anche un altro compito, organizza visite guidate per bambini per far loro conoscere e rispettare il mondo dei grizzly, per farli inquadrare nella giusta prospettiva utilizzando anche le doti  di  Brutus, che ha delle capacità sociali incredibili: “nessun altro orso è paragonabile a lui come “tutor” per i visitatori”.

Nel tempo ha dimostrato di possedere anche uno spiccato senso per la comunicazione mediatica: di qui il suo successo come star di spot e documentari.

“Brutus rappresenta una parte fondamentale della mia vita”, racconta Anderson. “Posso dire che è il mio uomo migliore“.

Casey e Brutus sono diventati così uniti che al momento di scegliere il suo testimone di nozze, l’uomo non ha avuto alcun dubbio.

E’ chiaro che l’ amore per Brutus e la natura non ha limiti e che il suo è un bellissimo esempio educativo,  purtroppo sappiamo che  la strada è ancora lunga…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...