www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Il Kamasutra egiziano

12 commenti


Il primo manuale del sesso, rinvenuto in un fragile vaso di terracotta è un papiro dell’antico Egitto, conservato nel museo Egizio di Torino e toglie il primato al Kamasutra, celebre trattato indiano che contiene i segreti dell’arte amatoria.

Il documentario trasmesso da History Channel ci presenta una visone di un Egitto cosmopolita, aperto all’esterno e con un sano senso dell’erotismo.

Immagini sorprendenti, insolite per noi abituati a geroglifici e scene di vita quotidiane raffigurati sule pareti delle  tombe egizie, che ci hanno tramandato un’idea di popolo rigido e represso.

Queste immagini invece descrivono con dovizia di dettagli le acrobazie sessuali più antiche della storia.  Il papiro erotico, esemplare rarissimo e unico nel suo genere,  ci permette di confrontare le emozioni e i desideri degli egizi di cui non sappiamo nulla.

Greci e romani dalla sessualità spiccata hanno lasciato molte tracce, ma sull’Egitto la storia per pudore, ha calato il silenzio.

Ancora oggi alcune immagini non vengono mostrate al pubblico.  Nella valle dei re, in una caverna, c’è un’immagine nascosta, un graffito antico, dipinto probabilmente da un artigiano  raffigurante la regina impegnata in un atto sessuale, presa da dietro dal suo amante.

Nei templi le immagini riportano erezioni prodigiose dal forte significato simbolico, rimandano al trapasso e  la morte è l’inizio di una nuova vita quindi  sessualità e fertilità sono associati e fondamentali per l’inizio della vita ultraterrena.

Per poter rinascere nell’oltretomba è necessario avere una prorompente attività sessuale. Agli occhi degli egizi la valenza erotica e la procreazione sono il lasciapassare anche per un’intensa vita erotica nell’aldilà.

Il fallo, la virilità , la potenza sessuale permea la cultura egizia.

Il sesso ha un ruolo centrale nella loro vita, il mondo è nato dal rapporto sessuale degli dei e se sono discreti nel rappresentare il sesso terreno in quello divino raggiungono la pornografia.

Il fallo non è altro che l’esaltazione della potenza degli dei.

La nudità era un fatto naturale tanto è vero che le donne vestivano abiti trasparenti e giravano tranquillamente a seno nudo coperte solo da un perizoma, esistevano danzatrici che allietavano con le loro danze le serate dei nobili per poi scatenarsi in orge frenetiche, la prostituzione era praticata comunemente e non censurata.

Non hanno confini, il rito dell’amore è naturale. Quando non erano impegnati nel lavoro svolgevano un’intensa attività sessuale.

Sono stati trovati canti e liriche d’amore, certo di tono più raffinato, ma comunque a sfondo sessuale e le parole ci insegnano come vivevano l’amore. Un giusto modo di vivere,  sano e consapevole il ciclo della vita e del piacere.

Musica e sesso vanno a braccetto nell’antico Egitto, amore fisico e spirituale sono un tutt’uno, espressione serena della natura.

Uomini, come super eroi e donne che escono dall’acqua con vesti bagnate  che sottolineano le forme del corpo.

Fantasie erotiche e appetiti simili ai nostri.

Atti sessuali piuttosto espliciti ed immagini pornografiche che non sono state esposte nei musei per questioni di pudore ma che ci associano al loro immaginario fornendoci  l’equivalente storico delle riviste porno attuali.

Annunci

12 thoughts on “Il Kamasutra egiziano

  1. “Quando non erano impegnati nel lavoro svolgevano un’intensa attività sessuale”….

    maledetta sia la TV !!!!

    🙂 🙂 🙂

  2. INVIDIOSO!…ih ih
    Noi purtroppo abbiamo avuto la Chiesa…da lì è nato il concetto di peccato, pertanto se vuoi guadagnare i punti qualità per il paradiso…

  3. La prima cosa che ho pensato leggendo l’articolo (molto interessante, peraltro) e senza nemmeno sapere che frz aveva già commentato, è che a lui sarebbe piaciuto enormemente vivere nell’antico Egitto. 😀

  4. Credo a tutti sarebbe piaciuto e farebbe piacere una sana attività sessuale – priva di inibizioni ma nel rispetto dell’altro, così è stato nella storia prima dell’avvento della religione e delle sue dogmatiche imposizioni

  5. Ma guarda un po’ che fama mi son fatto….. 🙂

  6. Vero, e pensa un pò che son giunta a te da poco…mi consigli la salvezza?

  7. Ma è vero che hanno trovato un kamasutra in Egitto che raffigura scene di sesso anche solo tra animali?

    • Ciao Massimiliano, ricordo che durante il documentario si sono viste immagini a riguardo ma devo ammettere che la mia concentrazione era tutta indirizzata alla focalizzazione del resoconto narrativo generale e non sono in grado di aggiungere null’altro a quanto già scritto – documentario molto interessante e inedito su una sessualità molto libera e naturale, aspetto storico sconosciuto a noi contemporanei – grazie per l’intervento

  8. In effetti non sapevo di sta cosa egiziana.
    Di greci, romani ed altri era tutto noto. Non per niente anche la Bibbia si occupa di Sodoma e Gomorra. Gli egiziani invece erano sfuggiti alla messa in luce delle loro abitudine sessuali. Pensa se si scopriva un sarcofago con raffigurate scene di sesso…
    a.y.s. Bibi

  9. CIAOOOOO e finalmente bentornato – scoperte recenti ci informano che il popolo dell’antico Egitto aveva un rapporto naturale con la sessualità, come del resto greci e romani – ma erano altri tempo non erano ancora civilizzati…per nostra “fortuna” è arrivata la Chiesa!

  10. Grande Loretta! Essere “liberi di”è il vero Amore!! Anche Adamo ed Eva giravano nudi in Paradiso, e si divertivano senza dolori e massacri emotivi, ma poi sono arrivati i dogmi (alias Serpente) e si sono coperti! Anche questa favola ci rivela tante verità, ma è lì dove che mettiamo il focus che tutto si crea e si manifesta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...