www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Appuntamento domenicale con: Che Tempo che fa

3 commenti


Ospite  del talk-show condotto da Fabio  Fazio la leggenda del rock : Phil Collins. Il mitico batterista dei “Genesis” con la sua voce inconfondibile in oltre 40 anni di carriera ha venduto milioni di dischi. In Italia per presentare al pubblico il suo ultimo lavoro di studio, “Going Back”, uscito lo scorso 14 settembre. Per l’occasione, l’ex-Genesis ha presentato dal vivo i primi due singoli del cd/dvd che raccoglie pezzi musicali, fino alla metà degli Anni ’60, ventiquatto brani  da ascoltare e ricantare.

“Ho scelto il periodo musicale  degli anni 60 perché sono cresciuto con questi pezzi, sono stati lo sfondo musicale della mia vita, è un Cd “egoista”, amo questa musica ed ho sempre voluto cantarla”!

Primo album in studio da otto anni e il primo progetto, in 30 anni di carriera solista, in cui rivisita il lavoro di altri interpreti e compositori:

“Questi pezzi hanno un certo sound,  un sentimento di ottimismo” spiega,  “sono la musica magica di quegli anni, hanno dentro la gioia luccicante del rock “. Phlil ha iniziato a suonare con i Genesis all’età di 19 anni e ha venduto oltre 100 milioni di album, vincendo 8 Grammy Award, 2 Golden Globe e un Oscar.

“Dall’età di cinque anni ho sempre amato suonare la batteria – dice e prosegue – Era una cosa che era dentro di me:  “volevo essere un musicista, volevo suonare, volevo lavorare e fare musica, fin da bambino sapevo esattamente che sarei stato un batterista per il resto della mia vita, era dentro di me”.

Poi si alza e canta,  lasciandoci in balia del piacere  suscitato  dalla sua voce.

 

A spezzare bruscamente l’incanto che  magicamente innescano le note musicali ecco una spruzzata di “pepe al femminile” della nostra  ironica Lucianina : Eccomi qua, è difficile far ridere ora, è venuto Collino, grande, io avevo tutti i suoi dischi, ma tu Fabio con che musica limonavi?, secondo me hai imparato con lo specchio, tu non sei mai stato adolescente. –  A 16 anni ne dimostravi 45 e facevi le prove allo specchio, tua mamma trovava l’alone e tu davi la colpa al cane” – l’hai mai avuto il periodo dei brufoli? – Ti sei mai chiuso ore e ore nel bagno”?

 

Allora veniamo alla notizia della settimana, è un periodo che siamo tutti incazzosi, soprattutto voi maschi, guarda la lotta tra Masi e Santoro…che poi, scusa  Masi, lo sai che più dai contro a Michele più s’attizza, cosa insisti? – se lo lasci stare si spegne e magari ti fa una puntata sulla fioritura delle primule”.

 

Ed ora la notizia balena, oggi non parlerò di assorbenti, anche se ho provato l’ultimo modello, quello che mette a dormire la “Iolanda”, guarda farò solo il gesto…sono lunghi così, praticamente un surf! – Dunque, ho letto di un’inchiesta che domanda ai maschi se sono in grado di soddisfare le loro compagne, la risposta per l’85% è stata affermativa…poi hanno chiesto alle compagne…e li le cose cambiano…voi, maschi andate avanti con i vostri tempi mentre noi mettiamo su una sceneggiata per farvi contenti.  – Lo dico ai maschi: Noi fingiamo! Ma quando vi accorgerete che la donna finge? Allora, se mugola:  mmmhhhh, sii, sii, si, allora c’è un barlume  di speranza ma, se arrivano gli ah, ahh,ahhh, come una scarica elettrica e poi lei sbatte la testa nella testata del letto e dice : mi fai morire e comincia con i complimenti allora sta fingendo e non ne può più dalla noia. Se poi comincia a soffiare come sulle candeline vuol dire che si prepara al gran finale…”l’urlo”, che richiama l’antifurto della auto.

A questo punto  scatta la fatidica domanda del maschio: Sei venuta? – Ma se non sono mai andata via!

Al prossimo  week-end di Che tempo che fa.

Annunci

3 thoughts on “Appuntamento domenicale con: Che Tempo che fa

  1. Non ho avuto tempo di leggere tutto però mi rendo conto che la Littizzetto ti piace proprio!
    Perchè non parli mai del Frizzi?
    Forse se si chiamasse Walter anzichè Fabrizio.

  2. Ma lo sai che l’aria della vacanza ti fa proprio bene…ti da un certo friccicorino che porta al sorriso!

  3. Cos’è il “friccicorino”? Mi piace come parola. Comunque penso che la “piccola vacanza” abbia fatto bene anche a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...