www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

VENDOLA: BASTA con il LEADERISMO!

6 commenti


Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia, ospite di Fabio Fazio a  Che tempo che fa e la sua analisi sul fenomeno Berlusconi: “Noi abbiamo continuato ad immaginare – spiega Vendola – che Berlusconi fosse un problema della politica e non ci siamo accorti che molto prima che un problema della politica è un problema della cultura. Berlusconi non ha vinto nelle tribune elettorali, ma nella trasformazione dell’immaginario. Che cosa è in fondo se non la proiezione sulla scena pubblica del linguaggio dei reality”.

Da tempo non si ascoltava un esponente politico parlare con tanto calore, con tanta determinazione. Nichi ha parlato di tutti i temi che i “tanto temuti comunisti o uomini di sinistra” non hanno paura di affrontare: Berlusconi come problema culturale di un Paese, l’opposizione che non vuole voti ma volti, di stanze dei bottoni che non si vogliono abbandonare, di una alternativa al Berlusconismo che non esiste.

Punti cardine dell’intervento di Vendola sono stati il lavoro e la libertà, perchè : “Abbiamo bisogno di riprendere la libertà che il Berlusconismo ci ha tolto, non siamo più una democrazia…si può chiedere a un operaio a 1200 € al mese di farsi carico dello sfacelo in cui ci hanno portato? Gli si può chiedere di salvare gli squali”? – “Marchionne è un manager che guadagna 450 volte più di un operaio è modernità? – questa modernità in cosa consiste, se gli operai perdono il diritto allo sciopero o  alla pausa pranzo”?

In effetti la vita si è fatta amara, la povertà dilagante, la disoccupazione va crescendo, la protezione sociale si sta smantellando, la copertura medica, le pensioni, le assicurazioni sociali, sono tutte rimesse in discussione: mentre le ricchezze sono aumentate e, nei prossimi anni, potremmo produrre ancora di più beni e servizi con meno lavoro, ma di questo non si parla mai nel dibattito pubblico politico. Insomma centinaia di migliaia di cittadini stanno male e sono anche dimenticati. La propaganda governativa li nasconde  e la capacità dei sistema assistenziale italiano, a differenza di quelli di altri Paesi europei, non prevede quasi nessuna tutela per loro.

Una riflessione che dovrebbe impegnare immediatamente il Parlamento, occupato però a “tagliare” aree essenziali del bilancio nazionale (scuola, sanità, ricerca, trasporti, beni culturali) o a discutere di “federalismo”, intercettazioni o giustizia (per limitare l’azione della magistratura).

“Negli ultimi anni non si è investito e la ricchezza è stata trasferita in chi comanda”.

In effetti il  mondo non si può governare guardando ciascuno al proprio giardino: occorre inserire il proprio giardino nel contesto più generale. Ed è in questo “contesto generale” che vediamo come la crescita della ricchezza mondiale va a vantaggio di un gruppo ristretto di persone. Negli ultimi anni il numero dei più ricchi è raddoppiato mentre il numero dei più poveri è triplicato.

Il Belpaese di Berlusconi non esiste, ma paradossalmente nessuno lo sa perché specialmente  “lui ” fa finta di non saperlo e continua a dire che va tutto bene e che “lui” risolverà tutto

Di fronte al clima che si respira per strada, nei negozi, nei luoghi di lavoro, di fronte all’aumento dei debiti delle famiglie e delle disparità tra ricchi e poveri servirebbe uno scatto della politica. Invece il governo non si cura del dramma sociale in atto, e l’opposizione parlamentare è schiacciata tra inchieste della magistratura e appelli giustizialisti”.

“Noi dovremmo essere coloro che sanno indicare, in una eventuale elezione anticipata, il fallimento di una dirigenza e di una proposta di governo.  Ma il centrosinistra, ancora oggi, non è un’alternativa”.

E allora?

Annunci

6 thoughts on “VENDOLA: BASTA con il LEADERISMO!

  1. Parole nuove di cui abbiamo una fame grandissima. Sono parole che possono “fare” assai di più dell’orribile “governo del fare”, e, come hai detto tu, possono creare una reazione, in questo caso positiva.
    Anche a me è piaciuto molto, Vendola, forse un poeta in politica, certamente una persona dal gergo ricco e piacevole.
    Ciao Loretta, un abbraccio

  2. Spero solo che alle parole si riesca ad accompagnare qualche fatto perché in generale la vedo dura – abbraccio ricambiato ma io stringo di più!

  3. Per il momento lo possiamo giudicare, oltre per quello che dice (che è bello, erano anni che non si sentiva parlare un leader della sinistra in questo modo, forse dai tempi di Mario Capanna) per quello che ha fatto per la Puglia. Credo, a parte qualche “pasticcio”, che nessuno possa dire che abbia fatto male. Speriamo che abbia la possibilità di poter fare lo stesso, e magari meglio, anche per l’Italia.

  4. Esatto, non volevo erigermi a giudice, volevo solo esprimere il timore che non lo lascino agire

  5. Bentornata Loretta,hai descritto il paese Italia in un modo eccellente,ma noi poveri mortali(sembra che lui viva per ancara 120 anni)le cose si mettono veramente male.Purtroppo Vendola,non c’è la può fare dal momento che già i suoi non è che lo accettino tanto volentieri.Ma perchè essere gay non ti da il diritto di governare?La loro paura sono i giornali,che sicuramente tutti i giorni verrebbe preso in giro.Immaginati il nano a lui piacciono solo le donne e non di sx ma sempre P.sono.E purtroppo ci stiamo portando dietro una maledizione che la chiesa già condannava,nei tempi remoti.
    Ciao loretta a presto Lidia.

  6. ciao e un altrettanto benritrovata.
    Non credo sia solo una questione di scelta sessuale, Vendola per ora si sta dimostrando scomodo a quel sistema che ha fatto del proprio interesse l’unico scopo adatto a governare. Chi grida con forza e scuote le coscienze è di fatto un disturbo e va imbavagliato o reso innocuo o costretto ad assecondare l’ideologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...