www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Miracolo a Milano: Berlusconi si dimette!

10 commenti


G-day l’indovinato programma di Geppi Cucciari in onda su La7 in fascia preserale è uno spazio capace di fare giornalismo televisivo in modo brillante, ironico e a volte un tantino crudele:  “Clamoroso, le dimissioni di Berlusconi, noi che siamo sulla notizia eravamo sul luogo del misfatto, e abbiamo fatto una domanda agli italiani : Berlusconi si dimette, lei si augura che sia vero il detto: l’appetito vien mangiando?”.

A Milano capitale morale d’Italia, oggi, si parla delle dimissioni più chiacchierate del momento, in studio, dentro ad un frigorifero giallo, Matteo Salvini, l’uomo che sta promuovendo la campagna “per sopprimere tutti i dizionari “Zingarelli” dall’Italia…”! “Le dimissioni, le aspettavamo in molti, si è dimesso, è vero, ma solo dalla carica di Consigliere Comunale, a qualcuno sarà venuto un colpo, in questo equivoco, non ci siamo caduti solo noi”!  A pensarla come la simpatica e pungente conduttrice sono anche  il 92% degli intervistati che hanno risposto affermativamente, augurandosi che a questo “antipasto” di dimissioni motivato  dai “troppi  impegni istituzionali di capo del Governo”, seguano presto altre dimissioni, ben più importanti.

Berlusconi “l’uomo che ha fregato un intero Paese” come titola il giornale The Economist ha anche  ribadito che non andrà a votare per i referendum del 12 e 13 giugno. A poche ore dall’apertura dei seggi, dopo che anche il Presidente Napolitano ha dichiarato che farà come sempre il suo dovere di elettore, arrivano pesantissime le parole del premier, confermando così la sua contrarietà alla consultazione che si terrà domenica e lunedì.  Lo fa dopo che, nei giorni scorsi, aveva liquidato i 4 quesiti come “inutili”. Parole contestate dall’opposizione e da noi cittadini che vorremmo ricevere un serio esempio da chi ci governa e ci rappresenta e che tra l’altro, dovrebbe conoscere la Costituzione e rispettarla. Disertare le urne è un comportamento, appunto, solo di chi non ama e non rispetta la democrazia, astenersi dal voto, è legittimo, ma è sbagliato, perché si rinuncia alla prerogativa costituzionale di far sentire la propria voce, nessuno gli impedisce di esprimere un parere contrario al quesito referendario ma presenziare, è un dovere  e diritto conquistato da tempo che non va assolutamente disprezzato con l’assenza.

A pensarci bene, Berlusconi ci ha abituato da tempo ad una sua personale e indipendente interpretazione di leggi e norme che regolamentano il nostro Paese e questo non è altro che il proseguimento coerente del suo operato. Infatti anche all’estero la sua reputazione è confermata dai numerosi articoli che gli vengono dedicati. Dopo la celebre cover del 2001 in cui l’attuale premier veniva definito come “inadatto a governare il Paese” a causa dei suoi numerosi conflitti di interesse, la rivista britannica,  ha rilanciato con un’immagine sorridente del premier ed un titolo decisamente poco edificante per l’Italia. “Se guardiamo agli ultimi dieci anni e più, dimenticando tutti gli scandali, il Bunga bunga, lo scontro con i magistrati, il problema è che sotto Berlusconi c’è stato un disastro da un punto di vista economico. Berlusconi, ha dichiarato il The Economist  è arrivato al potere con l’idea di essere un imprenditore di successo in grado di fare le riforme economiche, ma poi non le ha fatte”.

Eppure lui, al contrario,  pensa   di aver fatto  miracoli : ” Se gli italiani sapessero cos’ha fatto il Governo dovrebbero farci un monumento”. Lo ha evidenziato  durante la conferenza al termine del  Consiglio dei ministri. ”Non abbiamo licenziato dipendenti pubblici – ha spiegato il premier – non abbiamo aumentato l’età della pensione, non abbiamo aumentato l’Iva, non abbiamo diminuito gli stanziamenti per le Province e i Comuni”. E ancora: ”Nessun cittadino che ha perso il lavoro si è  trovato solo. Tutto questo senza mettere mai le mani nelle tasche degli italiani”.”

Strano che dopo tanto impegno, l’ingratitudine italiana si sia recentemente dimostrata con un voto sfavorevole e un netto calo di consensi, al suo governo!  Ma non è finita, come ha evidenziato il giornale:  “Tra il 2000 e il 2010 la crescita media dell’Italia, misurata in Pil a prezzi costanti è stata pari ad appena lo 0,25 per cento su base annua. Di tutti i Paesi del mondo, solo Haiti e Zimbabwe hanno fatto peggio – si legge nello speciale dell’Economist dedicato all’Italia – sono molti i fattori che hanno contribuito a creare questo fosco quadro. L’Italia è diventata un Paese a disagio nel nuovo mondo, timoroso della globalizzazione e dell’immigrazione. Ha adottato un insieme di politiche che discriminano fortemente i giovani a favore degli anziani. Se aggiungiamo una forte avversione alla meritocrazia, ecco perchè molti giovani talenti decidono di emigrare all’estero. L’Italia non è riuscita a innovare le sue istituzione“…

In ogni caso adesso si aprirà una situazione di grandissima turbolenza politica; la situazione economica è difficile e ci sono molti spinosi problemi sul tappeto. Quello che accadrà nei prossimi mesi non è affatto facile da prevedere. Forse  non tutto è perduto, siamo sulla buona strada e dobbiamo continuare a dar segnali di dissenso e di volontà di innovazione che oggi comincia ad essere sentita e diffusa, una voglia di miglioramento che preveda un cambiamento radicale del malgoverno e dell’attuale classe dirigente.

 

Annunci

10 thoughts on “Miracolo a Milano: Berlusconi si dimette!

  1. Chissà come reagirà la borsa? Comprare o vendere?

  2. ciao Alberto speriamo ci diano fiducia sulla parola…di italiani che vogliono dimenticare e ricominciare su altre basi – buon fine settimana

  3. Cara Loretta i tuoi post politici sono migliori degli editoriali di tanti giornali. Brava. Un caro abbraccio. Ciao

    • lusingata e preoccupata…sarò all’altezza anche in futuro del tuo positivo giudizio? bel dilemma…sarà meglio che io mi guardi un pò di reality, telenovelas e calcio così non corro rischi! ciao e buon fine settimana

  4. Eliminato Santoro, il Caimano ora vuole affossare del tutto la libertà di informazione,sta tentando di epurare anche Gabbanelli,Floris,Fazio…..allucinante se gli riesce siamo alla dittatura completa.
    Bello il tuo pezzo sugli Atzechi popolo che mi ha sempre affascinato.
    Ciao

    • UUUAAHHH grazie ci tengo alla tua opinione! Gente così preparata, utile e che “buca” arrivando diritta ai telespettatori non può essere cancellata, al massimo spostata…peccato per la Rai come istituzione, come tradizione, come ruolo, come passato – non credo resteranno disoccupati a lungo, c’è tanto spazio televisivo, peccato che la Rai perda dei calibri trainanti così consolidati, che evidenziavano la serietà e la competenza aziendale – forse il vento del nord apporterà altre novità, staremo a vedere – ciao

  5. Prima o poi…arriva il giorno in cui si paga tutto ed il conto del nano mi pare che sarà salato…quasi da Mar Morto..anzi più morto che mar…
    a.y.s. Bibi
    P.S. ti arrabbi se ti dico che mi sono innamorato della modella di Alessia?
    PP.SS. oh…innamorato si fa per dire e per ridere..cmq gran belle foto e gran bella ragazza..

  6. La piccola milanese sta diventando molto brava a fiutare il talento delle modelle – ora va a Parigi per Grazia e ovviamente non si fermerà… tutta sua madre! – scherzi a parte l’ho allevata nel latte e immagini il resto lo fa lei con la sua determinazione e capacità! mmmbbhhè io mi gonfio un pò! A proposito, vedo che il lupo ha perso il vizio ma non l’occhio….per tua informazione, son finiti i tempi delle amiche, queste sò modelle vere! ciao

  7. E’ che se non si dimetteva sarebbe stato costretto dallo statuto a presiedere il primo consiglio comunale, in veste di “consigliere più anziano”.
    Inoltre avrebbe dovuto stringere la mano al neosindaco.

    Tutto qui, solo codardaggine.

    Ciao
    Zac

  8. quindi strategica scappatoia non esame di coscienza – peccato, altra conferma della sua incapacità di valutazione generale! ciao e grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...