www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Il matrimonio in tempo di crisi

Lascia un commento


C’è un sogno che non tramonta  ma, viene messo a dura prova dalla crisi, è il matrimonio. Tg2 Costume e società scandaglia la situazione, mettendo in evidenza che sta tornando il tempo  delle “nozze con i fichi secchi.” Niente più spese folli, è tempo di risparmio. Vestito, cerimonia e anche viaggio di nozze, subiscono la crisi, ma, al Sì, non si rinuncia e allora? Sono sempre più le coppie che negli ultimi tempi hanno dovuto indebitarsi per far fronte alle spese nuziali, per non rinunciare alla gioia della cerimonia che segna l’inizio di una nuova vita insieme oggi è di moda il matrimonio a basso costo.

Questi tempi di crisi e di precariato sono sicuramente motivo di scoraggiamento per la scelta di un matrimonio, in quanto visto come un investimento troppo oneroso, in realtà sposarsi ha il solo costo di una marca da bollo, ovvero € 14,62, i costi esorbitanti riguardano solo i banchetti e tutte le altre abitudini tradizionali legate ai festeggiamenti. E’ sicuramente piacevole festeggiare con i propri cari un evento speciale come l’unione matrimoniale, ma non sarà sicuramente un abito da € 5.000,00, piuttosto che la location in  esclusiva, l’assicurazione per una buona riuscita della vita coniugale.

Matrimonio low budget: è questa la parola d’ordine per le coppie che nel 2012 decideranno di sposarsi. Se la Federconsumatori avvisa che  sposarsi nel 2012 costerà dal 3 al 4% in più, diventa necessario escogitare  modi per tagliare le spese: dagli inviti alle bomboniere, dal viaggio di nozze al posto dove organizzare il ricevimento.

L’orientamento futuro dei consumatori, è quello di pronunciare il fatidico Sì, in un clima di festa, ma anche di risparmio. Stop alle cerimonie folli e stravaganti. Per coronare il sogno d’amore è di norma il rigore e l’estro creativo, e allora via libera a bomboniere  realizzate a mano, che possono costare fino al 90% in meno e a partecipazioni che in modo moderno, ma soprattutto economico e veloce, possono essere comunicate attraverso un sms (con un costo di appena 15 euro per 100 invitati), o per e-mail (gratis) o addirittura con un invito sui social network. E i ricordi? Per ridurre al minimo la spesa, senza rinunciare a un fotografo professionista gli si può anche richiedere un servizio “ridotto” con i momenti essenziali della cerimonia. E per l’abito? Sia che si scelga di sposarsi in abito classico o più moderno un modo per risparmiare è quello  acquistarlo negli outlet o su eBay. In alternativa, si può ricorrere al noleggio dell’abito o, per chi ha la taglia da modella, all’acquisto degli abiti che sono stati indossati per sfilate in passerella, venduti a prezzi fortemente scontati, quasi da usato. Per recuperare parte della spesa, poi, lo si può rivendere anche su internet. Discorso che vale anche per lo sposo e i testimoni. E la voce più costosa, il viaggio di nozze? Un suggerimento è inserirlo in lista nozze. Un altro può essere posticiparlo e abbinarlo ad una “normale” sessione di vacanza.

La fantasia, l’ingegno, il guizzo di un’idea possono, anche in momenti bui come quelli che si stanno vivendo in questi giorni, rendere concreto anche il sogno più grande ed ecco l’idea vincente per abbattere drasticamente le spese e gli aspetti superflui. Come? Sposarsi con lo sponsor!  Se l’obiettivo principale rimane il risparmio, si individuano i reali bisogni per la riuscita delle nozze, chiedendo aiuto anche ad amici e parenti. La location diventa una villa di un  amico, in prestito, e il resto, tutto rigorosamente all’insegna del fare pubblicità a tutti coloro che, con un contributo, avessero deciso di supportare  il grande giorno.

Insomma la formula “light”, include anche il pic-nic all’aperto, seduti sul prato o un buffet in giardino o in agriturismo che piace molto, abbatte i prezzi e solleva l’umore.

In conclusione, se, questo matrimonio s’ha da fare, in barba alla crisi e all’euro, le giovani coppie che  vogliono assolutamente convolare a nozze e non rinunciare al loro sogno di formare una famiglia secondo tutti i crismi devono solo aguzzare l’ingegno e rassicurare mamma e papà che oggi, un vero matrimonio da fiaba è specialmente low cost. E in questo caso non possiamo far altro che aggiungere gli auguri, rigorosamente gratis ma, sinceri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...