www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Santoro trasloca su La7

2 commenti


Al telegiornale di Mentana c’è un ospite, il neoacquisto Michele Santoro che, dal prossimo ottobre condurrà la sua trasmissione Servizio Pubblico su La7. Mentana non nasconde la  soddisfazione di avere uno dei “pezzi da novanta” della televisione italiana:  “La prossima stagione di Servizio pubblico andrà in onda sulla nostra rete, con Santoro siamo arrivati all’accordo . Noi gli garantiamo piena libertà autoriale, e lui si assume tutte le responsabilità”. Più controllato nel manfestare le proprie emozioni, il protagonista del cambio,  si offre all’intervista del direttore: “Siamo riusciti a scombussolare un po’ i giochi, l’anno scorso ho vissuto un’ esperienza starordinaria e ora ne inizio un’altra,  il 25 ottobre, con qualche novità”.

Santoro torna dunque agli schermi televisivi, nella stessa rete di Mentana, Crozza, Lilli Gruber, Gad Lerner e Serena Dandini.

Al termine dell’esperienza di Santoro su Rai3, il trasloco del giornalista a La7 era parso praticamente scontato. Tuttavia le precondizioni per la firma del contratto stabilite da Santoro, cioè in primis la libertà assoluta, non convinsero l’amministratore delegato dell’emittente, Giovanni Stella.

Fu proprio la mancanza di accordo con La 7 a portare alla nascita di Servizio pubblico, che ora probabilmente Santoro porterà con sé nella nuova esperienza. La faccenda doveva considerarsi chiusa. Oggi , al contrario, scopriamo che l’intenzione di approdare alla Tv di Mentana, non era mai stata realmente accantonata e che nonostante il forte iniziale contrasto con l’editore, ha saputo ricucire lo strappo quando i tempi sono diventati maturi.

Dunque, sbarca sulla nuova reta con le migliori intenzioni, farà delle inchieste e aggiungerà “qualche cosa per rendere più agili i nostri contenuti. Vogliamo sperimentare nuovi filmati e documentari”. Dovremo aspettarci novità, ma anche delle conferme, del resto squadra che vince, non si cambia e in effetti, “Travaglio e Vauro continueranno a essere i miei compagni di avventura. Andremo ancora sulla rete con lo streaming e resteremo proprietari dei contenuti”.

Mentana, prosegue  l’intervista affermando orgogliosamente che La7  diventerà Telesogno, e Santoro contribuirà a rendere più libera la televisione. Un progetto rivoluzionario che vuole costruire una tv “libera”  il più possibile. “Oggi il concetto di servizio pubblico si è disperso nell’etere – ribadisce Santoro – c’è bisogno di ritrovarlo e La7, diventerà il meglio del servizio pubblico italiano”.

Aspettiamoci dunque libertà di pensiero al servizio di tutti e libera trasparenza nella diffusione delle notizie. Santoro si erge a comunicatore libero da qualsiasi influenza e generoso nel dispensarla, speriamo solo che facendo piazzapulita sul passato non la faccia anche sul bravo  Corrado Formigli.

Annunci

2 thoughts on “Santoro trasloca su La7

  1. Che Santoro ritorni in Tv, almeno ad una tv con un certo ascolto, fa piacere. Sicuramente per chi ama una tv di inchiesta sarà un bello spettacolo, anche se mi permetto un minimo di critica. Nel senso che vedo la presenza di Travaglio come un ingrillimento dell’informazione che non sempre piace (ripeto almeno a me). Una tv di inchiesta fatta bene a mio parere è quella della Gabanelli.
    Ciao Loretta, un abbraccio.

  2. Due stili diversi per due pubblici diversi, è il bello della scelta, entrambi seri e professionali – personalmente, pur apprezzando le competenze, non stravedo per Santoro, mi urta quell’atteggiamento presuntuoso del suo talento, io per esempio tifo per Formigli e spero che non venga penalizzato dalla presenza del mastino televisivo – ciao e grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...