www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

E venne il diluvio…

2 commenti


La storia di un potente diluvio non si trova solo  nella Bibbia, nuove scoperte archeologiche potrebbero rilevare non solo dove si verificò ma anche cosa  provocò quello che le origini del cristianesimo descrivono come la storia di Noè e del diluvio universale. Nella serie “Antichi misteri”, Nat geo indaga sull’eventualità scientifica del fenomeno descritto dalla fede cristiana.

Cosa c’è di provato storicamente nel racconto biblico? Nella genesi il capitolo 6, versetto 17 recita: “Ecco io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra, perirà”. Nella cultura occidentale  a tutti è noto quel passaggio della Bibbia ma, anche nel Corano si fa riferimento a una tempesta e alla distruzione degli uomini.  La maggior parte delle mitologie di tutto il mondo riporta un evento del genere. Storie comuni, riportate anche da Sumeri, Aztechi e Egizi. In base a ciò viene naturale pensare che qualcosa di catastrofico e memorabile sia effettivamente avvenuto. Gli scienziati sono convinti che una grande inondazione colpì i territori intorno al Mar Nero e si abbatté sulle antiche civiltà della zona.

È questo il fenomeno geologico che la Bibbia descrisse come punizione divina e quale impatto ebbe su quei popoli?

Quel luogo si era abbassato di oltre cento metri durante l’ultima glaciazione, e ciò lo aveva isolato rispetto al resto del Mediterraneo, trasformandolo in tal modo in un grande lago. Poi in un periodo compreso fra il 3000 e l’11000 A.C. un improvviso innalzamento del livello degli oceani consentì alle acque del Mediterraneo di sfondare la barriera del Bosforo, riversando in tal modo una mostruosa quantità di acqua nell’attuale Mar Nero. Un enorme incremento di acqua innescato dopo un impatto di un asteroide che collidendo con la terra ne provocò la reazione naturale: innalzamento delle temperature e grandi piogge e consecutiva grande inondazione che trasformò le dolci acque del lago, in Mar Nero. Reperti e analisi giustificano la teoria. Qui esisteva un insediamento umano che scomparve dopo l’inondazione.

Il caso è ancora lontano dalle conclusioni. Le scoperte scientifiche  in realtà non dimostrano che il diluvio sia effettivamente avvenuto, tuttavia da indicazioni importanti sul fatto che qualcosa di ancora non accertato sia effettivamente avvenuto. Inoltre rilievi geologici hanno dimostrato che un’alluvione di vaste proporzioni interessò la zona del Mar Nero spazzando via la prima civilizzazione europea, che corrisponde alla Bulgaria.

Il grande lago aveva favorito un terreno fertile dove vegetazione e animali abbondavano. Il giardino dell’Eden? 

Gli uomini, sommersi dalle grandi acque furono costretti a cercare sopravvivenza altrove, dando origine alla prima migrazione. Uomini forti e ben nutriti. Manufatti, gioielli, vasellami e conchiglie sono la prova della loro esistenza e questo fatto sposterebbe indietro la datazione della storia europea. Le date non coincidono, nel senso che da studi biblici accurati e incontestabili la catastrofe sarebbe avvenuta attorno al 2500 A.C., ben 7500 anni dopo l’ultima catastrofe globale scientificamente accertata.

Tale discrepanza sulle date è dovuto ad un errore di fondo contenuto nella Genesi. Infatti  i compilatori del vecchio testamento tradussero i testi dei Sumeri sulla Creazione e sul Diluvio Universale sbagliando nell’interpretare il complesso sistema numerico dei Sumeri; questo errore ha fatto sì che la collocazione storica dei vari avvenimenti fosse fortemente falsata.

Una civilizzazione che si trasferì in un’altra zona portandosi dietro il loro sapere e che favorì la fioritura di altre civiltà. Dispersi a causa del diluvio ma, impiantati in seguito tra gli egizi ne mescolarono la cultura. Il mare inglobò il lago e costrinse le popolazioni a modificare la loro vita.

Una chiave di lettura in grado dunque di spiegare che  le storie narrate dalle religioni sono la rappresentazione e l’interpretazione di un fenomeno che venne chiamato: Diluvio universale!

Annunci

2 thoughts on “E venne il diluvio…

  1. Ho l’impressione che il racconto del diluvio, assomigli tanto alle nostre disastrose alluvioni. In Liguria l’anno scorso, in Trentino in questi giorni, a Firenze tanti anni fa. E non solo in Italia.
    Ciao Loretta. un abbraccio.

  2. Un ciao estivo e assolato – Dunque rischiamo anche noi l’estinzione? eehhh se andiamo avanti così, mi sa che resteranno solo i reperti di quegli italiani che cicaleggiando non trovarono soluzioni – ariciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...