www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Lo voglio giovane

2 commenti


Tg2 Estate con costume indaga sul fenomeno tutto moderno delle donne brillanti, sexi, libere, orgogliose e accompagante da un giovanotto. Crescono a vista d’occhio le coppie in cui lei ha superato i quaranta e lui (spesso di molti anni) più giovane. Una semplice moda o il sintomo di un cambiamento profondo dei ruoli all’interno della società?  Se Oscar Wilde metteva in guardia i suoi contemporanei: mai fidarsi di una donna che dichiara la propria età. Invecchiare, per le donne, era e resta una cosa sconveniente, da nascondere finché si può. Ma se fino a qualche tempo fa l’età della rottamazione coincideva con la fatidica soglia degli “anta”, oggi a quaranta o cinquantanni  e anche più in là  le donne sono belle, toniche nel fisico e ancor più nello spirito, economicamente indipendenti e realizzate. Interessanti anche o forse soprattutto agli occhi di uomini più giovani.

Dicono gli esperti che queste unioni sono più presenti nelle città e sono più le donne, in effetti, statistiche alla mano,  7 su 10 sognano un uomo più giovane con il quale condividere la vita. Senza arrivare agli eccessi di Madonna, 54 anni suonati, che ha infilato una tripletta discendente, cominciando con Carlos Leon, anni 45, passando per il 43enne Guy Ritchie e arrivando a Brahim Zaibat che di anni ne ha 24,  sono in aumento le coppie dove è lei la più stagionata.

Da sempre il mondo dello spettacolo rappresenta un’amplificazione dei fenomeni che accadono del mondo “terreno” e tra le celebrity è prassi ormai consolidata da Cher a Sandra Bullok, passando da Sharon Stone per arrivare a Susan Sarandon.  E le dive di casa nostra non stanno di certo a guardare e anche qui l’elenco è lungo, l’ormai stabile coppia Golino/Scamarcio, la mitica Gina Lollobrigida che ha fatto da pioniera per arrivare a Barbara D’Urso, Ornella Muti, Amanda Lear,Irene Pivetti, Barbara De Rossi, Dalila Di Lazzaro senza dimenticare Stefania Sandrelli e Lory del Santo. Forse capita oggi come ieri, del resto anche il cinema ha immortalato questo poetico innamoramento, Ann Bancroft, ne Il Laureato, donna di mezza età, seduceva il giovane laureato interpretato da Dustin Hoffmann.

Come sempre capita, i comportamenti prima considerati eccentricità da star tipo l’ottuagenaria Duchessa D’Alba che ha sposato con un uomo di 25 anni più giovane,  finiscono per aprire prospettive inedite, suggerire (prima) e imporre (poi) nuovi stili. Il fenomeno ormai è  così diffuso che negli Stati Uniti è stato coniato il termine cougar (letteralmente puma) per etichettare donne over 40 che seducono uomini più giovani di loro. Altri lo chiamano toy boy, altri baby fidanzati: la sostanza è la stessa!

I profondi mutamenti ai quali va incontro costantemente la nostra società hanno trasformato radicalmente il modo di intendere e di vivere le relazioni. Una donna matura è certamente più tranquillizzante ma al contempo stimolante, accogliente. Ha già combattuto le proprie battaglie e superato molte insicurezze. E più disponibile, mite persino, capace di conciliazione. Un porto sereno dove trovare un approdo sicuro  rispetto a una donna più giovane che ha ancora bisogno di mettersi alla prova, di affermare la propria identità, di conquistare i propri spazi.  E per le cacciatrici di uomini? La “preda” deve possedere delle caratteristiche ben precise, prima fra tutte, l’età: l’uomo da conquistare, infatti, deve essere rigorosamente più giovane. Ciò di cui vanno alla ricerca, però, non sono giovani immaturi e infantili, al contrario il ragazzo prescelto deve essere volitivo con carattere e temperamento decisi, giovani, si, ma che siano sicuri di sé. La relazione con il partner scelto risulta essere, connotata da passione, spensieratezza, assoluta libertà e assenza di vincoli e legami profondi ma non per questo meno intensi dei legami di coppia “tradizionalmente” intesi.

Alla base di questo fenomeno femminile, c’è un reale desiderio di riscatto da un passato amoroso fallimentare,  che ha permesso loro, da un lato, di conoscere meglio se stesse e dall’altro di capire cosa ricercare dalle relazioni con l’altro, ovvero prendere e accogliere nella propria vita solo ed esclusivamente gli aspetti positivi e piacevoli di un rapporto, eludendo, invece, gli aspetti negativi e routinari.  Da qui deriva la scelta, da parte di alcune donne, di fare della tendenza cougar, un vero e proprio stile di vita, una tendenza che, non teme i giudizi altrui e che esce dai soliti “copioni” e ruoli che la donna, all’interno della società si trova, spesso, a dovere svolgere. E visto che il fenomeno è in aumento dovremo abituarci che non è più moda ma, indice di un’altra tappa verso la  parità tra i sessi.  Del resto  gli uomini lo hanno sempre fatto e  frequentare partner con  la metà dei loro anni è stato un vero vanto maschile. Oggi, questo costume è ormai entrato a far parte della normalità ed è bello osservare come la differenza di età tra un uomo e una donna non costituisca più un tabù.

Annunci

2 thoughts on “Lo voglio giovane

  1. Ai miei tempi questa moda non c’era ancora. Chissà dove sarei arrivato.
    Coraggio! È il tuo momento.
    Ciao Loretta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...