www.ilsegnocheresta.it

by Loretta Dalola

Mi consenta…il duello?

6 commenti


servizio-pubblico-santoroNell’arena di Servizio Pubblico va in scena l’evento, l’ultimo show del tour mediatico di Silvio Berlusconi che, impavido o incosciente affronta il confronto televisivo con Travaglio &. Da Michele Santoro è impossibile fare di testa propria. Improbabile tirare i fili e farsi una celebrativa autointervista,  il peso del conduttore si fa sentire e a tirare le redini del gioco verbale è proprio l’intervistatatore e non l’intervistato. Hai voglia ad appellarti a vari : Mi consenta…mi lasci parlare…devo spiegare agli italiani…è una violenza dialettica…gli italiani devono sapere…Santoro in piena forma, tiene testa e dopo un avvio faticoso gli animi si surriscaldano e si sfiora la rissa nel  gran finale dello show.  Gli allibratori quotavano la fuga di B. con un 5 secco: paghi 1 euro e ne incassi 5, se l’ex premier dovesse lasciare lITALY-POLITICS-MEDIA-BERLUSCONI-SANTOROo studio. Ma lui ci riesce a rimanere seduto sulla sedia che scotta, anche se con molti tic e un vistoso tremolio del piede che non lasciano dubbi sul nervosismo e sulla tensione interna.

E si va in scena. Le voci ed i volti di chi vive l’attuale periodo di sacrifici, lavoratori e imprenditori disperati, ma lucidi, accusano il Cavaliere e la sua politica di averli strozzati e di non consentire loro la possibilità di produrre e offrire lavoro. Berlusconi dopo aver costruito un impero ha condotto l’Italia nella crisi, eppure il suo nobile obiettivo è tutt’altro, come del resto il senso di responsabilità: ” Ho guardato con dolore quasta situazione in cui oggi ci troviamo, io avevo già abbandonato la politica, restavo come padre fondatore, volevo costruire tanti ospedali per bambini e università per i giovani, ma non ce la farò, perché mi devo dedicare a governare il paese”… E con nostalgia ascoltiamo le frasi del passato: “la crisi è un fattore psicologico…l’Italia è la settima economia del mondo, la vita in Italia è la vita di un paese benestante, i ristoranti sono pieni e l’Italia non sente qualche cosa che possa assomigliare ad una grave crisi”… Nessuna responsabilità: ” È stata una crisi internazionale curata molto male, dal governo dei professori”… che dopo essersi montati la testa si sono spostati a poco a poco a sinistra allontanandosi dalle prerogative che Berlusconi ed i suoi avevano dato per continuare a sostenerl.  E non possono mancare le congiure della magistratura e l’impossibilità di agire perché gravato dal vincolo della Costituzione che non elargisce copiosi poteri decisionali al Presidente del Consiglio. E l’accerchiamento dei piccoli partiti che fanno opposizione abrogando tutti i disegni di legge e l’invidia della sinistra che mal digerisce il successo dell’imprenditore. Nulla di nuovo, dunque, un copione imparato a memoria, parola per parola e detto e ridetto un pò ovunque. Il diverso è dato dalla constazione di trovarsi difronte ad una farsa umana, per nulla divertente, se ci rammentiamo che il personaggio ha influito e potrebbe ancora influire sulle nostre vite. Il  Cavaliere non ha chiesto scusa per nulla, ha difeso l’operato dei suoi governi e trovato anche spazio per le solite promesse elettorali con tanto di lotta alla mafia. Nemmeno sull’introduzione dell’Imu c’è stata alcuna marcia indietro.  Ha perfino difeso “l’onesto” Dell’Utri “padre di famiglia”.  Niente di cui vergognarsi per il Cavaliere.

BERLUSCONI ALLA TRASMISSIONE SERVIZIO PUBBLICOCi pensa il linguaggio algido di  Marco Travaglio a farci il riassunto  sulle vicende di cronaca che riguardano la sua vita. Bonifici, olgettine, Ruby e…”amici illustri: da Dell’Utri allo stalliere mafioso Vittorio Mangano, fino a Gelli, Previti e “Batman” Fiorito e truffe, incoerenza, instabilità. Il Cavaliere fa spallucce, sorride e pulisce la sedia precedentemente occupata da Travaglio, onde evitare il contagio rosso. Ci regala le sue perle di comicità. “Sono diventato anche sordo, colpa dell’età…Santoro siamo da lei o da Zelig?…Lei ha fatto le scuole serali o l’università?… Il Cavaliere non cede,  parte al contrattacco: “Caro Travaglio, io ho fatto la tua fortuna, sono il tuo core business e legge una lettera scritta dai suoi fidi collaboratori, ovvero l’elenco delle cause di diffamazione contro Travaglio.  “È un  diffamatore di professione e lei lo tiene qui”.   Scoppia l’indignazione di Santoro che interrompe bruscamente la lettura.  Perde il controllo il conduttore : “Vergogna” –  allora Berlusconi gli grida: “Pensavo che lei fosse il peggio, invece è il peggio del peggio, non sapete nemmeno scherzare!” Accuse rispedite al mittente, quando Travaglio ha spiegato: ““Purtroppo chi ha scritto quella lettera non ha distinto le cause penali da quelle civili.”

Uscendo di scena a riflettori spenti ma, audio acceso, non manca di mettere in allerta i giovani, concedendoci la perla finale della sua saggeza: ” Ragazzi non fatevi infinocchiare da questo qua”!l43-santoro-berlusconi-130111004920_big

A chiudere, come da tradizione, è Vauro con le sue vignette.

Questa in sintesi la dinamica di come si è svolta l’attesa puntata di Servizio Pubblico. Ora attendiamo l’appuntamento elettivo dove gli italiani potranno decidere se riaverlo al governo del nostro paese.

Annunci

6 thoughts on “Mi consenta…il duello?

  1. Una farsa umana, hai detto bene, Loretta. E uno show dove tutto probabilmente era finto. Troppo moscio Santoro e poco incisivi gli interventi di Travaglio. Come se Santoro e Berlusca si fossero aiutati l’un l’altro: io non ti azzanno e tu mi fai salire l’audience. Forse avremmo fatto meglio ad andare al cinema, lì almeno sai che è finzione.

    • A me al contrario è sembrato un “ritorno a Canossa” alla corte di Santoro, e con la possibilità di parlare ad un vasto pubblico, spero solo che non abbia guadagnato voti, certo che è tornato rigalluzzito e rinfrancato dalla sua presunzione – Santoro gli ha tenuto testa e ha lasciato che a strafare fosse lui, il Caimano – ciao e buon fine settimana

  2. Mi dispiace non averlo visto.
    Penso che di farse ne vedremo altre.
    Per il momento continuo a “tremare”.
    Ciao e… continua bene.
    Quarc

  3. Peccato, ti sei perso uno spettacolo di basso valore umano almeno da una parte – ma ti potrai rifare visto che non demorde…ciao e buon fine settimana

  4. Ciao Loretta. Ieri sera ero inviperito con Santoro. Solo all’ultimo, da una battuta che ha fatto, quando si è arrabbiato per la “lettera” letta dal Berlufolle, mi sono reso conto che tutta la trasmissione e, soprattutto, l’intervista, erano state concordate preventivamente o, quanto meno, c’era stato un “patto” per non fare determinate domande o affermazioni in studio.

    Patto che, il Berlufolle, non aveva rispettato leggendo quella lettera. Oggi, con un po più di calma, ho cercato di capire e riflettere. In effetti, se la trasmissione fosse andata come tutti speravamo e ci aspettavamo, credo che il Berlufolle ci avrebbe deliziato con la sua solita sceneggiata… ne ho parlato ed ho pure scommesso in quel senso, nel mio ultimo post che hai letto.

    Risultato: oggi, tutti i giornali di destra avrebbero gridato allo scandalo della “stampa comunista” e dei “giornalisti” faziosi ed al soldo delle “toghe rosse”.

    Il risultato, però, è stata una trasmissione deludente e… la certezza che quell’uomo è folle e criminale!

    Ti auguro un sereno fine settimana e ciao.

  5. Tutto dipende sempre da con che “occhi” si guardano le cose – per me è stata la conferma della patetica essenza umana che può raggiungere gradi molto elevati – spero solo che un certo numero di italiani non si faccia abbindolare da quello che potrebbe sembrare “buffoneria”, che in realtà cela un grande insito pericolo per la nostra democrazia – ciao e buon fine settimana anche a te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...